Disposizioni urgenti sull'impiego della Certificazione Verde COVID-19 in ambito lavorativo privato - GREEN PASS.

14 Ottobre 2021

Dal 15 ottobre 2021 e fino al 31 dicembre 2021, termine di cessazione dello stato di emergenza nazionale, al fine di prevenire la diffusione dell'infezione da SARS-CoV-2, per poter accedere al suo luogo ordinario di lavoro è FATTO OBBLIGO il possesso e la esibizione della Certificazione Verde COVID-19 (c.d. Green Pass). La disposizione di cui sopra NON SI APPLICA solo ai soggetti esenti dalla campagna vaccinale sulla base di idonea certificazione medica rilasciata secondo i criteri definiti con circolare del Ministero della Salute. Per quanto sopra, il Datore di Lavoro è tenuto a verificare il rispetto delle disposizioni, definendo e formulando apposita comunicazione, entro il 15 ottobre 2021, circa le modalità operative per l’organizzazione delle verifiche, anche a campione, prevedendo prioritariamente, ove possibile, che tali controlli siano effettuati al momento dell’accesso al luogo di lavoro e individuando con atto formale i soggetti incaricati dell’accertamento delle violazioni degli obblighi.

 

Nel caso in cui il lavoratore comunichi di non essere in possesso della Certificazione Verde COVID-19 o qualora, in caso di controllo a campione, ne risulti priva al momento dell’accesso al luogo di lavoro dal 15 ottobre 2021, sarà OBBLIGATORIAMENTE sospesa dalla prestazione lavorativa, al fine di tutelare la salute e la sicurezza di tutti i lavoratori nel proprio luogo di lavoro, e, in ogni caso, senza conseguenze disciplinari e con diritto alla conservazione del rapporto di lavoro.

Per il periodo di sospensione al lavoratore non sarà riconosciuta e dovuta la retribuzione né altro compenso o emolumento, comunque denominato. L’eventuale sospensione sarà comunicata immediatamente al lavoratore ed avrà efficacia fino alla presentazione della Certificazione Verde COVID-19 e, comunque, non oltre il 31 dicembre 2021, termine di cessazione dello stato di emergenza nazionale.

L’eventuale accesso del lavoratore nel suo luogo di lavoro in violazione degli obblighi sarà punito con la sanzione prevista e resteranno ferme le eventuali conseguenze disciplinari secondo i rispettivi ordinamenti di settore.

 

Scaricare i modelli editabili di Delega al controllo della Certificazione Verde degli utenti che accedono ai luoghi di lavoro e Informativa al lavoratore